Riscoprire il Naviglio Pavese


Cultura, ambiente e rigenerazione urbana lungo il Naviglio Pavese


Il progetto ha come obiettivo la riscoperta del Naviglio Pavese dal punto di vista culturale, ambientale e urbanistico. Le attività si propongono di far emergere le qualità e i punti critici del territorio attraverso percorsi di conoscenza e di individuare ambiti specifici da rigenerare con il coinvolgimento delle comunità.

Il territorio di intervento

Naviglio

Il progetto accompagna lo studio di fattibilità sulla riapertura dei Navigli condotto dal Politecnico di Milano che prevede un approfondimento sull’intero sistema dei Navigli.

Con la collaborazione del Politecnico di Milano, MUMI sta approfondendo gli ambiti del tratto urbano milanese del Naviglio Pavese e quello relativo ai comuni a vocazione agricola dell’hinterland, per avere un primo quadro conoscitivo.

Un percorso partecipato di riscoperta e rigenerazione urbana

Passeggiate Naviglio

MUMI sta coinvolgendo la popolazione nella realizzazione dello studio per raggiungere una conoscenza condivisa dello stato di fatto dell’ambito, della sua storia, dei suoi valori, delle situazioni più critiche e dei luoghi di potenziale riqualificazione.

L’idea è quella poi di arrivare al co-design di interventi pilota che saranno proposti all’Amministrazione.

Le attività

Naviglio

Ricognizioni in collaborazione con il Politecnico di Milano e con il cd5 i consigli di zona interessati per individuare “luoghi/ambiti/esperienze” da proporre per le attività di rigenerazione culturale, ambientale e urbanistico

Coinvolgimento delle associazioni per la messa a punto di un percorso di partecipazione

Co design degli interventi

Come partecipare?

Naviglio

Il percorso è aperto a tutti coloro che sono attivi sul territorio sia in forma individuale che associativa o istituzionale.

In particolare sono coinvolti nel gruppo di lavoro il Consiglio di zona 5, i giornali “Milano Sud” e “La Conca”, le associazioni Circuiti Dinamici, Parco Ticinello, la “Social Street Meda-Mantegani”, La fondazione Renzo Bergamo, oltre a operatori e atelier culturali.

Per partecipare al gruppo di lavoro scrivi una mail a: info@mumi-ecomuseo.it

Scopri la mappa dei luoghi notevoli!