Passeggiate tra acqua e ferrovia


Dalle fabbriche dismesse alle nuove aree della creatività


MUMI organizza cicli di passeggiate guidate per conoscere e interpretare insieme ai cittadini il paesaggio industriale. Là dove un tempo c’erano le fabbriche dismesse oggi ci sono le sedi di nuove funzioni e attività creative.

La memoria e l’esperienza per la cura dei luoghi

Gruppo persone ad un avento

Le passeggiate sono pensate come momento d’incontro, di conoscenza e consapevolezza delle realtà locali, per stimolare un contributo attivo della popolazione e dei turisti alla riscoperta del proprio patrimonio culturale.

Sottesa ad esse l’idea che la memoria è per i cittadini un momento “esperienziale” di riferimento per la cura del territorio in cui vivono.

Il territorio della trasformazione

Oca, Ansaldo

Quello della zona sud di Milano alla fine dell’Ottocento era un territorio caratterizzato da vie d’acqua, ferrovie, fabbriche e residenze operaie.

Oggi sono scomparsi il fiume Olona come la cintura ferroviaria Ovest, ma vivono il Naviglio Grande con la Chiesa di San Cristoforo, le archeologie industriali dismesse della zona Solari Tortona e Giambellino, i ponti di ferro, come quello sulla ferrovia a Porta Genova e l’altro mobile sul Naviglio Grande della Richard Ginori.

In questo territorio MUMI realizza passeggiate guidate per conoscere e interpretare con i cittadini il paesaggio industriale: le fabbriche dismesse dalle loro funzioni originarie sono diventate la sede di nuove funzioni e attività creative alcune reinventate da architetti contemporanei come Matteo Thun, Mario Cucinella, Antonio Citterio.Sono recenti le aperture del nuovo Museo delle Culture (Mudec), l’avvio di un hub culturale nell’ex Ansaldo, e il Silos-Armani, museo-archivio dell’omonima maison.

Il protagonismo attivo dei partecipanti

Bottone Mappa

I partecipanti sono invitati a condividere la loro esperienza, pubblicando fotografie, video, documentazione e commenti, inerenti la passeggiata e i luoghi visitati, sulla mappaMUMU - Traccia di un territorio in trasformazione, dove è possibile trovare materiale di approfondimento sugli itinerari e interagire con gli altri cittadini.